Per offrirti una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Per saperne di più e per sapere come modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

ACCETTA RIFIUTA
Salute

SE IN CASA C’È FIDO, IL BAMBINO È PIÙ SANO



Secondo uno studio svedese dell’Università di Göteborg, pubblicato sulle pagine della rivista Plos One nel 2018, l’esposizione precoce dei neonati ai germi e ai batteri di cui, spesso, sono portatori gli animali di casa, rafforzerebbe il loro sistema immunitario, favorendo una crescita sana, con minori rischi di contrarre allergie.
A favorire questo processo è, soprattutto, la precoce esposizione al pelo di cani e gatti domestici (che contiene ingenti quantità di allergeni) che può determinare una maggiore tolleranza da parte del sistema immunitario dei più piccoli.

In altre parole, avere un cane o un gatto domestico può diminuire l’incidenza di asma, riniti allergiche e dermatiti durante l’infanzia e sembrerebbe, ma gli studi in questo senso non sono confermati, abbassare anche il rischio di contrarre allergie e intolleranze alimentari.
 
PERCHÉ QUESTO SUCCEDE?

Sebbene non ci siano ancora risposte definitive in questo senso, il perché questo si verifichi è legato all’ipotesi igienica secondo cui il sistema immunitario dei bambini che crescono in ambienti eccessivamente puliti, sanificati (per utilizzare un termine molto di moda in questi mesi), riceve meno stimoli aumentando il rischio di reagire contro se stesso (provocando malattie autoimmuni) o di reazioni eccessiva a sostanze comuni (causando allergie).

Nessun timore, quindi, se in casa c’è un cane e un gatto e il bebè è in arrivo: la convivenza sarà assolutamente positiva e anche dal punto di vista igienico non ci sarà alcun problema per la salute del bimbo. Anzi, un contatto precoce, una condivisione di spazi e ambienti, saranno favorevoli per aiutare il bambino a sviluppare un sistema immunitario forte e attivo, capace di intervenire solo ed esclusivamente quando realmente necessario.

Secondo alcuni studi, i bambini che crescono insieme a un animale domestico corrono meno rischi di sviluppare allergie.