Per offrirti una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Per saperne di più e per sapere come modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

ACCETTA RIFIUTA
Tempo Libero

Al parco con il bebè. Consigli per passeggiate con il neonato



Con l’arrivo della primavera, la voglia di uscire con il bebè, soprattutto per le neomamme che stanno godendo dei mesi di libertà dal lavoro, diventa quasi un obbligo, oltre che un piacere. 
Le passeggiate all’aperto, infatti, non solo sono salutari per la mamma, ma apportano numerosi benefici anche al bambino, purché siano prese in considerazioni alcune precauzioni e ci si attrezzi di tutto punto in modo da non doversi trovare impreparate ad affrontare difficoltà ed emergenze. 

Innanzitutto, qualche precisazione. I bambini possono essere portati a spasso a qualsiasi età, anche quando sono appena nati. Non esiste un momento ideale. Ogni stagione ha le sue ore migliori. Vale sempre, però, la regola di evitare le ore più calde e quelle più fredde, i luoghi troppo affollati, le strade troppo trafficate. 
Parchi, strade pedonali, centri storici con poche macchine, aree extra urbane immerse nel verde sono i luoghi da preferire, a meno che il bimbo (o la mamma) non soffrano di allergia. In tal caso, è fondamentale tenere conto del periodo dell’anno e del momento di massima impollinazione. 

FASCIA O CARROZZINA/PASSEGGINO? 
Naturalmente, non c’è una regola. Ogni mamma si comporterà come ritiene più indicato per lei, per le sue esigenze e per quelle del bambino. Se avete intenzione di stare in giro a lungo, forse carrozzina o passeggino sono più indicati. Dal momento che non dovrete supportare eccessivamente il peso del bimbo e questo potrà dormire tranquillamente sdraiato durante la passeggiata. 
Se, invece, volete essere agili, pensate di dover prendere diversi mezzi di trasporto, state organizzando una battuta di caccia nei principali negozi cittadini, certamente la fascia vi renderà più veloci e scattanti. 
Nell’uno e nell’altro caso, abbiate cura di vestire e svestire il bambino a seconda della temperatura esterna, togliendogli giacchino, cappello, sciarpa, guanti… quando entrate in un posto riscaldato o se dovesse fare caldo, e rivestendolo quando la temperatura scende (attenzione all’a ria condizionata in estate. Portate sempre con voi un lenzuolino leggero o una maglioncino con cui coprire il piccolo quando entrate nei locali climatizzati). 

COSA PORTARE CON SÉ

  • Il necessario per il cambio del pannolino (compreso salviette e telino da appoggiare sul fasciatoio)
  • Qualche giochino con cui intrattenere il bimbo
  • Una copertina o un lenzuolino caso mai dovesse alzarsi il vento
  • Una copertura per la pioggia caso mai dovesse piovere
  • Nella stagione estiva, repellente contro gli insetti specifico per i più piccoli, e una zanzariera per il passeggino/carrozzina
  • Una coperta molto grande da stendere sul prato per giocare con il bambino
  • Un cappellino per riparare il bimbo dai raggi diretti del sole
  • Una crema solare per le giornate di sole

  • PER LA PAPPA FUORI CASA 
    Le esigenze nutrizionali dei bambini cambiano a seconda dell’età. Per i bimbi ancora allattati che mangiano a richiesta o ogni tre quattro ore, non occorre nulla se sono allattati al seno e un biberon con la razione prevista di latte se sono allattati artificialmente (potrete scegliere tra il latte liquido da conservare in un thermos. Oppure, più semplicemente, la dose prevista di latte in polvere a cui dovrete solo aggiungere l’acqua calda che potrete prendere al bar. Questo secondo sistema è sicuramente meno pratico, ma più sicuro. Perché il latte in polvere si conserva meglio e più a lungo del latte liquido). 
    Se il bambino è già svezzato, invece, portate da casa la sua merenda abituale o un contenitore thermos con la pappa se pensate di pranzare o cenare fuori. 
    Con voi dovrete sempre avere un cucchiaino pulito, un bavagliolo, il bicchiere a chiusura ermetica per l’acqua del bambino, salviettine umidificate per la pulizia (non sono obbligatorie, ma se non avete a disposizione l’acqua corrente sono molto utili).
Links:

Allergie di primavera: come comportarsi Finalmente la primavera è arrivata e la voglia di uscire con il bebè aumenta. Come vestirlo? Cosa portare con sé? Uscire con la fascia o con la carrozzina/passeggino? Consigli e suggerimenti per le prime uscite all'aria aperta con il neonato.