Salute

È PROPRIO NECESSARIO STERILIZZARE TUTTO?



È davvero necessario sterilizzare tutto ciò che entra in contatto con il bebè?
La risposta è no. E per una serie di motivi molto semplici che possono essere sintetizzati in due punti:

  1. Il bimbo deve abituarsi a vivere nel mondo “vero” di cui germi e batteri fanno naturalmente parte
  2. L’intestino del piccolo è, già dalla nascita, pieno di germi che proprio attraverso la “concorrenza” con quelli presenti nel mondo lavorano per la costruzione del sistema immunitario del bimbo. Il latte materno è, in questo processo, fondamentale perché partecipa alla costituzione e al rafforzamento del sistema immunitario del bimbo.
Come comportarsi, dunque? Vediamolo caso per caso.

IL BIBERON
Sterilizzare biberon e tettarelle tutti i giorni non è assolutamente necessario. È necessario, piuttosto, partire da buone regole igieniche di base:
  • Preparate il latte al momento ed evitate di somministrarlo al bambino dopo che è rimasto a lungo nel biberon fuori dal frigorifero
  • Lavate bene con acqua e detersivo il biberon dopo ogni utilizzo e non lasciate residui di latte sul fondo per ore
  • Cambiate le tettarelle ogni due o tre mesi e comunque sempre quando le vedete consunte o rovinate
  • Una volta a settimana potrete sterilizzare le tettarelle semplicemente facendole bollire in acqua calda con un cucchiaino di bicarbonato
CIUCCI
Analogo il discorso sui ciucci. Non serve sterilizzare tutte le sere. È sufficiente avere cura di lavarli sotto l’acqua almeno una volta al giorno e sempre se cadono per terra e farli bollire insieme alla tettarelle del biberon una volta a settimana.
 
GIOCATTOLI
Premesso che i neonati almeno fino ai 6 mesi non hanno bisogno di giocattoli (evitate, quindi, di riempire il loro lettino di bambole e peluche che sono spesso ricettacolo di polvere), anche i giocattoli non vanno sterilizzati tutti i giorni. È sufficiente aver cura che non si riempiano di polvere, sciacquarli se cadono per terra (per esempio, sonagli e tettarelle del passeggino) e mantenere un buon livello igienico nella stanza e tra le cose del bimbo.
 
ABITI
Nei primi mesi quasi tutte le mamme aggiungono additivi disinfettanti nella lavatrice quando lavano la biancheria del bebè. È del tutto inutile. Le regole da seguire in merito al bucato, invece, sono piuttosto semplici e decisamente più economiche.
  • Lavate i vestiti del bambino separatamente almeno una volta alla settimana
  • Evitate di accumulare abiti e biancheria sporchi nel cestone per giorni e giorni
  • Se i vestiti sono sporchi di cacca o pipì, metteteli immediatamente a bagno e lavateli a mano subito. Eventualmente potrete poi aggiungerli al lavaggio generale per un maggiore effetto smacchiante.
  • Potete aggiungere al bucato un cucchiaino di bicarbonato che aiuta a pulire meglio i tessuti e li disinfetta in modo naturale.

Nei primi mesi di vita del bambino la maggior parte dei genitori sterilizza qualunque cosa entri in contatto con il bebè, dai ciucci agli abiti. È davvero necessario farlo?