Pappa

A CHE ETÀ INTRODURRE LO YOGURT NELLO SVEZZAMENTO?



Yogurt. Ovvero un alimento sano, ricco di batteri vivi che lo rendono particolarmente benefico per il mantenimento della flora batterica, altamente digeribile e dalle elevate proprietà nutritive.
Ricco, infatti, di calcio, fosforo, proteine ad alto valore biologico e vitamine del gruppo A e B, lo yogurt è considerato un super alimento e può essere introdotto nella dieta del bambino già a partire dalle prime pappe, intorno ai 6 mesi.
Ma perché è così prezioso per la salute dei piccoli?
 
LA FORZA DEI BATTERI ?
A rendere unico lo yogurt è proprio la presenza dei batteri (circa 100 milioni per grammo) che raggiungono l'intestino vivi e attivi proteggendo la flora intestinale e svolgendo la loro azione benefica sull'intestino.?Viene, infatti, “prescritto” dopo un virus gastrointestinale o in caso di somministrazione di antibiotici per aiutare a ripristinare il corretto equilibrio della flora batterica.
Sono sempre i batteri, poi, a facilitare l’assorbimento della caseina (una proteina del latte) che diventa, così, facilmente assimilabile e digeribile, arricchendolo, tra l'altro, con sostanze preziose, tra cui la vitamina K, che permette la coagulazione del sangue, e le vitamine del gruppo B, necessarie per l'equilibrio del sistema nervoso.??
 
DI MUCCA O DI CAPRA? NATURALE O ALLA FRUTTA? QUALE SCEGLIERE?
Premesso che in commercio esistono centinaia di aziende e marchi che producono yogurt, molte delle quali specializzate in prodotti per l'infanzia, si consiglia di cominciare sempre con yogurt intero più ricco di grassi indispensabili per il corretto sviluppo delle membrane cellulari dei bambini. Preferibile lo yogurt biologico, anche di capra o pecora.?Quando il bimbo inizierà a masticare si potrà arricchire la porzione con cereali o biscotti, aggiungendo anche pezzetti di frutta fresca di stagione.?Evitare, invece, di abituare il bambino a mangiare yogurt zuccherato o arricchito con miele o altri dolcificanti. L'ideale sarebbe abituarlo sin dal subito al gusto acidulo e asprigno dello yogurt.

Se esistono delle limitazioni temporali nell’inserimento del latte nell’alimentazione del bambino, a che età è, invece, consentito dargli lo yogurt?