Nanna

DALLA CULLA AL LETTINO



Non esiste un’età giusta in cui trasferire il bambino dalla camera dei genitori (dove molti neonati trascorrono i primi mesi di vita) alla sua stanza. Generalmente, si aspetta lo spostamento del bimbo dalla culla, che spesso viene accolta, anche per questioni di comodità, nella stanza di mamma e papà, al lettino sistemato, generalmente, nella camera del piccolo.
Il passaggio può avvenire nel primo anno di vita o al termine dell’allattamento notturno. Difficilmente dopo l’anno di età quando si presuppone che i ritmi di sonno veglia siano più o meno regolari e quando si presuppone che il bambino dorma tutta la notte senza risvegli.
 
Naturalmente, l’allontanamento del bambino dalla stanza di mamma e papà comporta per il piccolo un “trauma” percepito con maggiore intensità man mano che il bambino cresce. Paradossalmente, i bimbi di pochi mesi non si accorgono quasi della differenza se la mamma continua ad alzarsi per allattarli e a correre in caso di pianto o richiamo.
 
Il consiglio, comunque, è di effettuare un passaggio graduale. Si potrebbe iniziare, per esempio, con lo spostare il bambino nella sua stanza per la nanna diurna, abituandolo a familiarizzare con l’ambiente e il nuovo letto per passare, poi, alla nanna serale.
Sotto i 12 mesi, difficilmente i bimbi provano sentimenti come “paura” del buio. Il trauma più forte, in questi casi, è rappresentato dal distacco dalla madre che può diventare un fattore di rifiuto per il bimbo.
 
Ecco perché è molto importante che i genitori intervengano immediatamente a consolare il bambino qualora si svegliasse nel cuore della notte in lacrime accompagnandolo dolcemente al sonno la sera prima di andare a dormire.
 
Ricordiamo, infine, che la camera del bambino non deve essere troppo riscaldata, si consiglia di usare un umidificatore, soprattutto in inverno a riscaldamenti accesi e di evitare di sommergere il bimbo con pupazzi e peluche.
Sceglietene uno che sia il suo preferito e abituatelo a dormire con quello.

Il passaggio dalla culla al lettino spesso coincide con il trasferimento del bimbo dalla camera di mamma e papà alla sua stanzetta. Alcuni consigli per affrontare al meglio questo momento.