Pappa

Dall'allattamento alle prime pappe



Nasino chiuso? Come aiutare la respirazione del neonato durante l'allattamento.
Il nasino chiuso per il neonato è quanto di più fastidioso ci possa essere. Egli infatti respira esclusivamente attraverso il naso che, se intasato, provoca difficoltà di respirazione e piccole apnee, soprattutto durante le poppate e il sonno. È pertanto necessario ricorrere ad alcuni accorgimenti che, se applicati con metodo e regolarità, aiuteranno a minimizzare il disagio.
L'assunzione di liquidi aiuta a fluidificare il muco; è dunque importante controllare che il bambino beva frequentemente.
Un altro utile accorgimento per favorire la buona respirazione del bebè è l'umidificazione degli ambienti. Come fare? Soprattutto in inverno, quando l'aria secca del riscaldamento tende ad asciugare le mucose e a tappare il nasino, si rivelano di grande aiuto gli umidificatori per ambienti. Specialmente di notte, per il bambino è meglio qualche grado di temperatura in meno che il caldo eccessivamente secco dei termosifoni. Infine, è importante che il bebè dorma con la testa leggermente rialzata rispetto al corpo, per far defluire più naturalmente il muco nasale: per consentire questa posizione, le nonne suggeriscono di collocare un cuscino sotto il materasso.
Applicando con costanza questi consigli di base, il bambino sarà agevolato nella respirazione, potrà succhiare dal seno con maggior rilassatezza e, non ultimo, dormirà più serenamente. Il che farà dormire più serenamente anche mamma, papà e... vicinato!
Tutte le risposte alle domande tipiche della mamma sull'alimentazione del bebè 

Durante l'allattamento, il nasino chiuso è un disagio per il nenonato. Scopri i consigli e gli accorgimenti che potranno migliorare la respirazione del tuo piccolo durante le poppate ed il sonno.